Per Agricoltura Sociale si intende l’insieme di tutte le attività agricole di tipo imprenditoriale volte a produrre reddito includendo socialmente soggetti svantaggiati.
Confagricoltura Asti ha costituito una sezione specifica di settore denominata “Aspaglio”, adottato poi a livello nazionale, che rappresenta un sistema di incubatore sociale per la promozione di queste attività imprenditoriali nel mondo agricolo. Confagricoltura si avvale di partnership con alcuni soggetti di interesse nazionale quali la rete delle Fattorie Sociali, l’associazione “Asini si nasce e io lo nakkui”, con l’intento di far sì che l’agricoltura possa rappresentare un nuovo sistema di welfare. Ad oggi questo tipo di modello è stato realizzato presso la Casa di Reclusione di Asti all’interno della quale esiste un esempio di agricoltura sociale rivolto ai detenuti gestito dalla cooperativa sociale “L’Asinergia” che ha l’attività produttiva proprio all’interno del carcere e si avvale dei detenuti in qualità di soci lavoratori. Confagricoltura Asti con Aspaglio si è proposta come autorevole referente per la creazione di un distretto dell’agricoltura sociale in Piemonte, un obiettivo ambizioso e per questo affidato nelle mani di una equipe di esperti del settore.

La presidente di Aspaglio è Patrizia De Pollo, affiancata dal vice Andrea Pirollo e dai consiglieri, Angela Calligaro e Valter Dessimone.

 

Patrizia De Pollo (presidente Aspaglio)

 

Andrea Pirollo (vicepresidente Aspaglio)

 

Angela Calligaro (consiglio direttivo Aspaglio)

 

Valter Dessimone (consiglio direttivo Aspaglio)

 

Leggi tutte le notizie relative ad eventi e iniziative legati all’agricoltura sociale