In previsione dell’avvio dei controlli ufficiali sul benessere animale all’interno delle aziende suinicole a partire dal prossimo 1° luglio, Confagricoltura Asti organizza, in collaborazione con ALMA Mangimi, Vitasol, Denkavit, con il sostegno di Agripiemonteform e qualificati interventi del servizio veterinario dell’ASL AT, il corso di formazione “ClassyFarm e abbattimento capi”, che consentirà ai partecipanti di acquisire l’attestato necessario per certificare la conformazione alla recente normativa europea in materia di benessere animale e controlli ufficiali. Il corso avrà luogo lunedì 24 giugno 2019, dalle ore 9 alle ore 12,30, presso la sede di Confagricoltura Asti (Via Monti, 15 – 14100 Asti). E’ prevista inoltre una specifica sessione dedicata allo stordimento e abbattimento capi d’urgenza in azienda. Il corso è completamente gratuito.
Info e adesioni (indicando nome, cognome, luogo e data di nascita) presso i nostri uffici (tel.: 0141434943) o alla mail: abbate.silvia@confagriasti.com entro venerdì 21 giugno 2019.
E’ gradita la conferma ma sarà possibile iscriversi anche fino all’inizio del corso stesso

 

In allegato il programma del corso

Asti – Corso ClassyFarm e abbattimento capi

I consumatori sono sempre più attenti a quello che non c’è, piuttosto che a quello che c’è nei prodotti alimentari. Infatti aumenta sempre più la richiesta del “senza”: latte senza lattosio, pasta senza glutine, alimenti senza grassi aggiunti, biscotti senza olio di palma.
Il report del Centro Studi di Confagricoltura sulla spesa alimentare al dettaglio (sulla base delle rilevazioni Ismea/Nielsen) diventa la fotografia di come stanno cambiando i consumi ed i gusti della generazione dei Millennials; sono consumatori più attenti alla linea ed allo sport, che apprezzano il consumo di vino, prosecco e birra e meno delle bevande analcoliche, che consumano latte ad alta digeribilità, alimenti senza glutine, insalate in busta.
La spesa alimentare – fa presente Confagricoltura – ha avuto un debolissimo incremento della spesa (+0,3%), che è di oltre dieci volte inferiore all’incremento di spesa dello scorso anno (+3,2%); più consistente l’incremento dei prezzi (+1,5%). Il carrello è stato riempito soprattutto da cereali e derivati (14,1%), latte e derivati (13,7%), ortaggi (10,1%) e carni (10%).
Nel 2018 rispetto all’anno precedente è aumentata la spesa per vini e spumanti (+4,8%) e birra (+3%); è diminuita invece dell’1,1% la spesa per le bevande analcoliche (esclusa acqua). I consumatori preferiscono i prodotti confezionati (+1,9%) rispetto ai freschi-sfusi (-3,2%). Si conferma il trend in crescita del consumo di uova (+14%) e carne (+1,5%).
Confagricoltura pone in evidenza come segnino notevoli incrementi, in quantità e valore della spesa, alcuni prodotti riconducibili al salutismo ed al benessere: latte ad alta digeribilità (quantità +9,4%, spesa +4,9%), dolcificanti diversi dallo zucchero (quantità +10%, spesa +2,6%), alimenti senza glutine (spesa +8%).

 

VARIAZIONI DEI PREZZI E DELLA SPESA PER ALCUNE CATEGORIE DI PRODOTTI ALIMENTARI (2017-2018)

Fonte: Ismea-Nielsen

DISTRIBUZIONE DELLA SPESA PER ACQUISTI DOMESTICI DI PRODOTTI ALIMENTARI E BEVANDE 2018 E VARIAZIONE 2017-2018

Fonte: Ismea-Nielsen

Dal 1° giugno 2019, l’assistenza legale di Confagricoltura Asti è presente anche presso gli uffici di zona dislocati su tutto il territorio provinciale. Con questa disposizione, l’Organizzazione astigiana ha deciso di andare ulteriormente incontro alle esigenze dei propri associati, fornendo un servizio in più a tutti coloro che si rivolgono ai nostri uffici presenti sul territorio. Con l’assistenza legale si completa quindi la gamma delle prestazioni erogate da Confagricoltura Asti nelle zone così come avviene nella sede centrale di Asti.
Il legale presterà assistenza presso le sedi zonali, previo appuntamento presso la segreteria di Confagricoltura Asti. La sua presenza presso la sede centrale di Asti rimarrà invariata, sempre su appuntamento, nella giornata di mercoledì, dalle 15 alle 17.
Per info: 0141434943

 

 

A 5 anni dal riconoscimento UNESCO dei paesaggi vitivinicoli del Piemonte di Langhe, Roero e Monferrato, l’Associazione per il Patrimonio dei Paesaggi Vitivinicoli di Langhe-Roero e Monferrato organizza un incontro per venerdì 21 giugno dalle ore 15 presso l’Ecomuseo della Pietra da Cantoni a Cella Monte (AL)
Dopo il saluto delle autorità, tra cui il neo presidente della Regione Piemonte, Alberto Cirio, interverranno:

Gianfranco Comaschi, Presidente “Associazione per il Patrimonio dei Paesaggi Vitivinicoli di Langhe-Roero e Monferrato”
Roberto Cerrato, Direttore – Site manager “Associazione per il Patrimonio dei Paesaggi Vitivinicoli di Langhe-Roero e Monferrato”
Carola Giacometti, Ufficio tecnico “Associazione per il Patrimonio dei Paesaggi Vitivinicoli di Langhe-Roero e Monferrato”
Chiara Natta, Direttore Ecomuseo della Pietra da Cantoni
Angela Maria Ferroni, Segretariato Generale – Servizio I – Legge 77/2006 del Ministero per i Beni e le Attività Culturali, Direzione generale per la Valorizzazione del Patrimonio culturale

Modera i lavori: Roberta Favrin, giornalista

Per info e iscrizioni cliccare sul seguente link:

5 anni dal riconoscimento UNESCO – Cella Monte, 21 giugno 2019

 

 

 

Un’immagine aerea dei paesaggi eletti nel 2014 Patrimonio Unesco (foto tratta da: www.ideazionesrl.it)

Gli agricoltori che hanno presentato la Domanda Unica 2019 (cosiddetta “Domanda PAC”) possono, a determinate condizioni, ottenere il pagamento dell’acconto del 50% del contributo loro spettante entro il 31 luglio 2019.
Per ottenere la presentazione della domanda anticipazione,  gli interessati sono pregati di presentarsi agli uffici del nostro Centro di Assistenza Agricola – CAA Confagricoltura.