È stato emanato il decreto ministeriale n. 75113 del 15 febbraio 2024 che proroga le date inerenti la misura “ristrutturazione e riconversione dei vigneti”. Il provvedimento limitatamente alla campagna 2024/2025 posticipa il termine di presentazione delle domande della misura ristrutturazione e riconversione, dal 28 febbraio 2024 al 14 giugno 2024. Il termine di definizione della graduatoria di finanziabilità è di conseguenza spostato dal 30 luglio al 13 dicembre 2024.
La proroga è stata richiesta dal coordinamento delle Regioni per garantire un più efficace ricorso alla misura.

Decreto ministeriale n. 75113 del 15 febbraio 2024

E’ stata resa disponibile, sul portale SIAN, l’applicazione che consente la presentazione delle domande di autorizzazione per i nuovi impianti viticoli – campagna 2024. Il link da utilizzare è quello di seguito indicato:

Vitivinicolo

• Domanda autorizzazione nuovi impianti viticoli 2024

Ricordiamo che il periodo di riferimento per la presentazione delle domande è quello stabilito nel DM del 19 dicembre 2022, che alleghiamo, cha va dal 15 febbraio al 31 marzo di ogni anno, ed in ogni caso con un periodo di apertura delle domande in modalità telematica nell’ambito del SIAN di almeno un mese. Il richiedente effettua la domanda sulla base dei dati presenti nel proprio fascicolo aziendale aggiornato e validato.

In allegato la circolare del MASAF

MASAF_DM autorizzazioni nuovo

È stato emanato il data 30 gennaio 2024 il decreto ministeriale n. 45430 che proroga le date inerenti la misura investimenti dell’OCM Vino. Il provvedimento limitatamente alla campagna 2024/2025 posticipa di un mese la data di presentazione delle domande di accesso alla misura investimenti, spostata dunque dal 30 marzo al 30 aprile 2024, e di definizione della graduatoria di finanziabilità fissata al 30 luglio 2024. Inoltre, posticipa dal 31 gennaio al 29 febbraio 2024 la data di definizione della graduatoria per le domande a valere sull’annualità 2023/2024

In allegato il decreto ministeriale

OCM Vino Investimenti_DM 30 genanio 2024

Su proposta del Consorzio Alta Langa, la Regione Piemonte ha approvato il Programma triennale per il periodo 2023 – 2025 per la DOCG Alta Langa con determinazione dirigenziale n. 146 del 20 febbraio 2023.che prevede la regolamentazione delle iscrizioni a schedario che aumentano il potenziale della denominazione per complessivi 220 ettari.
Sulla base di tale programma il Settore Produzione agrarie e zootecniche della Direzione Agricoltura e cibo ritiene di emanare un bando pubblico per la presentazione delle domande di assegnazione dell’idoneità alle superfici vitate ai fini della rivendicazione della denominazione di origine controllata e garantita Alta Langa
per l’anno 2024, che contiene le modalità di presentazione della domanda, i criteri e l’approvazione della graduatoria e il successivo iter di riconoscimento dell’idoneità.

I termini di presentazione sono i seguenti:

– a partire dal 16 gennaio 2024 con termine in data 22 febbraio 2024.

Come data di presentazione fa fede la data di trasmissione telematica sul portale Siap.

Entro il termine di chiusura del bando è possibile rettificare la domanda già trasmessa attraverso la rinuncia alla domanda stessa e la ripresentazione di una nuova domanda.

Per ulteriori informazioni è possibile contattare l’ufficio tecnico di Asti Agricoltura

In allegato la Determina Dirigenziale della Regione Piemonte del 08/01/2024, con all’interno anche la descrizione del bando

Bando Alta Langa 2024 _DD-A17 n. 8_ 8 gennaio2024

PRECISAZIONE

La Regione Piemonte ritiene opportuno fare la seguente precisazione in merito al criterio di priorità ” SQNPI – Aziende certificate secondo il “Sistema di Qualità Nazionale di Produzione Integrata” a Marchio, nella formula singola o associata”.

Il certificato di accreditamento SQNPI che verrà rilasciato con scadenza 2024 riporterà le seguenti specifiche:

– attività: “produzione vegetale” oppure “trasformazione e confezionamento” oppure entrambe
– scopo di certificazione: marchio SQNPI oppure solo certificazione agro climatica ambientale (ACA)

Come lo scorso anno, il certificato che consente il riconoscimento del requisito deve riportare nelle attività Produzione vegetale” e nello scopo della certificazione “Marchio SQNPI”, come da descrizione del requisito F del bando.

 

 

 

 

La Regione Piemonte ha emanato il bando per l’anno 2024 per la presentazione delle domande di assegnazione dell’idoneità alle superfici vitate ai fini della rivendicazione della DOCG Asti, secondo quanto previsto dalla D.G.R. n. 27- 7030 del 12 giugno 2023.
La Regione disciplina l’iscrizione dei vigneti allo schedario viticolo ai fini dell’idoneità alla rivendicazione con l’obiettivo di conseguire l’equilibrio di mercato. Il Consorzio di Tutela presenta alla Regione una programmazione suddivisa su tre anni. Nel programma vengono inserite le motivazioni della richiesta, il totale della superficie da iscrivere per ogni anno e la superficie che può essere richiesta da ogni singola azienda.

TERMINI DI PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA

E’ possibile presentare la domanda a partire dall’8 gennaio 2024, fino al 28 febbraio 2024.

Per ulteriori informazioni è possibile contattare l’ufficio tecnico di Asti Agricoltura

In allegato la Determina Dirigenziale della Regione Piemonte del 28/12/2023, con all’interno anche la Scheda riassuntiva del Programma Triennale 2022-2024 del Consorzio per la Tutela dell’Asti e la descrizione del bando

DD-A17_1216_2023 TESTO_ATTO