,

Aperto il bando per i progetti di agricoltura sociale

E’ aperto il primo bando relativo all’operazione 16.9.1 del PSR 2014-2020 riguardante i progetti di agricoltura sociale, con Determinazione Dirigenziale n. 20 dell’11/01/2018 e scadenza 30/4/2018.

Il bando incentiva forme di cooperazione tra almeno due soggetti diversi per la realizzazione di progetti di agricoltura sociale, limitatamente a:
– prestazioni e attivita’ sociali e di servizio per le comunita’ locali attraverso risorse materiali e immateriali dell’agricoltura per realizzare azioni volte allo sviluppo di abilita’ e di capacita’, di inclusione sociale e lavorativa, di ricreazione e di servizi utili per la vita quotidiana (Azione 2);
– prestazioni e servizi che affiancano e supportano le terapie psicologiche e riabilitative finalizzate a migliorare le condizioni di salute e le funzioni sociali, emotive e cognitive dei soggetti interessati anche attraverso l’ausilio di animali allevati e la coltivazione delle piante (Azione 3).

Il gruppo di cooperazione deve presentare un progetto contenente il dettaglio delle attività e delle spese proposte e deve comprendere obbligatoriamente almeno:
– un’impresa agricola in forma singola o associata (o una cooperativa sociale il cui fatturato derivante dall’esercizio delle attivita’ agricole svolte sia superiore al 30 per cento di quello complessivo);
– un ente gestore dei servizi socio-assistenziali o un ente pubblico competente per territorio.

Il gruppo di cooperazione può inoltre comprendere le seguenti tipologie di soggetti: cooperative sociali; imprese sociali; associazioni di promozione sociale; organismi di diritto pubblico, enti gestori dei servizi sociali, istituzioni pubbliche di assistenza e beneficienza (IPAB), Aziende pubbliche di servizi alle persona, Aziende Sanitarie Locali, Aziende ospedaliere; ONLUS, organizzazioni di volontariato, fondazioni attive o altri soggetti privati attivi nella progettazione e nella realizzazione di interventi e servizi sociali; organismi non lucrativi di utilita’ sociale attivi nella progettazione e nella realizzazione di interventi e servizi sociali.

Tra le imprese agricole e le cooperative sociali il cui fatturato derivante dall’esercizio delle attività agricole svolte sia superiore al 30 per cento di quello complessivo il gruppo di lavoro deve individua il Capofila che è colui che presenta la domanda di sostegno (e le eventuali istanze successive in caso di ammissione a finanziamento) in nome e per conto di tutti i partecipanti e assume la funzione di coordinamento generale.

Scadenza 30/04/2018

I nostri uffici sono a Vostra disposizione per ogni ulteriore informazione

(foto: SBT Marketing)

,

Fondazione Snam e Confagricoltura hanno firmato un protocollo di collaborazione per la promozione, lo sviluppo e la realizzazione di progetti di agricoltura sociale.

L’intesa nasce dalla comune volontà di favorire la diffusione di pratiche innovative e solidali in aree vulnerabili o di interesse pubblico in connessione all’agricoltura e in funzione della tutela e della valorizzazione del territorio e dell’ambiente.
L’accordo prevede l’organizzazione di uno o più concorsi rivolti a operatori sociali, principalmente del settore agricolo, volti a premiare i progetti migliori sulla base della loro capacità di generare benefici in termini di impatto sociale e sviluppo locale, nonché di garantire replicabilità sui territori e sostenibilità economica. I progetti selezionati saranno accompagnati durante la fase di realizzazione con supporti economici e con la concessione in comodato gratuito di alcuni terreni inutilizzati di proprietà di Snam per un periodo di 10 anni.
“Con la firma di questo accordo – commenta Carlo Malacarne, presidente di Fondazione Snam – intendiamo mettere alcuni terreni gratuitamente a disposizione delle comunità nelle quali Snam opera, affinché diventino esempi di buone pratiche per contribuire alla crescita economica e sociale del territorio anche in favore di soggetti svantaggiati”.
“Territorio, ambiente e sostenibilità sono cardini di un accordo – dichiara Massimiliano Giansanti, presidente di Confagricoltura – che siamo lieti di condividere con una realtà autorevole come Snam. Dare opportunità e consolidare una cultura diffusa: questi gli obiettivi che ci prefissiamo con attività che vedono l’agricoltura e il suo rilancio quale elemento di sviluppo dei territori e del nostro tessuto socio-economico”.

,

Al via il bando di Confagri e Onlus per far crescere l’agricoltura sociale. Premi e borse di studio per 120 mila euro, senza dimenticare le zone del sisma

Confagricoltura e Onlus Senior – L’Età della Saggezza arricchiscono la dotazione finanziaria del concorso “Coltiviamo Agricoltura Sociale” giunto alla seconda edizione e svolto in collaborazione con Rete delle Fattorie Sociali, Intesa Sanpaolo, Università di Roma Tor Vergata,  I premi ai migliori progetti – presentati da imprenditori agricoli singoli o associati e cooperative sociali, anche attraverso partenariati con altre associazioni – da uno sono passati a tre (ognuno da 40 mila euro per un totale di 120 mila euro in palio). L’obiettivo è quello di incentivare l’agricoltura sociale per favorire e accompagnare lo sviluppo di attività imprenditoriali in grado di coniugare sostenibilità e innovazione. Si vogliono affiancare gli imprenditori e le cooperative agricole e sociali per sviluppare le potenzialità dell’agricoltura nell’ambito sociale, con un occhio attento alle zone del sisma.

L’agricoltura ha bisogno di imprenditori sempre più specializzati e preparati, per questo oltre al premio in denaro, saranno destinate ai vincitori tre borse di studio per partecipare al ‘Master di Agricoltura Sociale’ presso l’Università di Roma Tor Vergata. I progetti che concorrono al premio “Coltiviamo Agricoltura Sociale” –che possono essere presentati sino al 15 ottobre 2017 – dovranno distinguersi per il carattere innovativo, per la capacità di rispondere a una criticità ben identificata del territorio, nonché per metodi di valutazione e di comunicazione appropriati.

Leggi qui l’articolo completo

,

Fare impresa coltivando Agricoltura Sociale: convegno a Viterbo promosso da Confagricoltura e Aspaglio

Venerdì 24 giugno a Viterbo, nei locali della Chiesa degli Almadiani in piazza del Sacrario, avrà luogo il convegno “Fare Impresa Coltivando Agricoltura Sociale”, organizzato da Confagricoltura Viterbo-Rieti e Aspaglio, la nuova sezione di rappresentanza di Confagricoltura dedicata all’agricoltura sociale nata nell’Astigiano.

La locandina dell’evento è disponibile di seguito:

 

 

Per maggiori informazioni e approfondimenti sul progetto Aspaglio:

Tel. 0141.434943 – E-mail: agrisociale@confagriasti.com

,

Battesimo di Aspaglio – foto