Dal 1° luglio 2019 è scattato il taglio del 40% delle accise sulle produzioni dei micro birrifici grazie all’entrata in vigore del Decreto inserito nella Legge di Bilancio 2019 che prevede un alleggerimento del peso fiscale per chi produce fino a 10 mila ettolitri all’anno.
Un bonus che si traduce in un sostegno al consumo di una bevanda che riscuote un successo crescente. Il balzo della birra italiana è favorito anche da una forte diversificazione dell’offerta, dalla birra aromatizzata alla canapa a quella senza glutine al riso Carnaroli del Piemonte

(fonte: ANSA)