Un argomento importante di cui si dovrà occupare nei prossimi mesi la nuova Commissione Europea presieduta da Ursula Von der Leyen è la regolamentazione delle New breeding techniques (Nbt). La sentenza della Corte di Giustizia Europea del luglio 2018 ha assoggettato cisgenesi e genome editing (due tecniche Nbt) sono state infatti assoggettate alla direttiva del 2001 sugli Ogm. Il Consiglio UE ha successivamente chiesto alla Commissione di presentare entro il 30 aprile 2021 uno studio sulle Nbt e anche una proposta legislativa da sottoporre al Parlamento europeo per fare chiarezza sull’argomento. Confagricoltura è favorevole alla sperimentazione e alla regolamentazione delle Nbt.
Le Nbt – secondo Confafgricoltura – rappresentano una opportunità per fornire agli agricoltori strumenti sicuri e al passo coi tempi e per questo è necessario che l’Unione europea e gli Stati membri mettano mano velocemente al regolamento 2001 sugli Ogm per facilitare la ricerca e rendere possibile la commercializzazione di nuove sementi.

Articolo su Il Sole24Ore di sabato 11/01/2020