Articoli

In considerazione all’esigenza manifestata da alcune Amministrazioni comunali di ottenere una proroga per la trasmissione della stima sommaria dei danni alle produzioni agricole oggetto della nostra precedente nota prot. n. 9943 del 16/04/2021 e della successiva comunicazione di chiarimento relativa alle tempistiche, la Regione Piemonte comunica che la scadenza individuata per il 7 maggio 2021 è posticipata al giorno 17 maggio 2021.
Si confermano i contenuti della nota sopra richiamata e le relative modalità di trasmissione già comunicate. Per comodità si richiama tuttavia l’attenzione in merito ai seguenti aspetti:

1. I dati inseriti dal Comune sul servizio “Nembo – Procedimenti” dovranno essere aggregati per l’intero territorio comunale alla scala del foglio di mappa riportando le specifiche colture
interessate dai danni (non è quindi, al momento, necessario indicare le aziende danneggiate);
2. Per quanto concerne i danni all’apicoltura, in considerazione della pratica del nomadismo, o comunque del trasferimento delle arnie, è necessario presentare la segnalazione di danno all’Amministrazione comunale in corrispondenza della quale fossero presenti gli apiari nei giorni 7 e 8 aprile.
3. Il campo “colture danneggiate” deve essere compilato indicando in modo specifico la varietà della coltura colpita. Ad esempio non deve essere indicato semplicemente “frutteto”, ma melo, pero, susino, pesco, ecc.

Il Consiglio dei Ministri del 29 gennaio ha approvato un decreto-legge recante disposizioni di proroga di termini in materia di accertamento, riscossione, adempimenti e versamenti tributari, nonché di modalità di esecuzione delle pene in conseguenza dell’emergenza epidemiologica da Covid-19. Il testo prevede l’ulteriore differimento, dal 31 gennaio al 28 febbraio 2021, dei termini previsti per la notifica degli atti di accertamento, di contestazione, di irrogazione delle sanzioni, di recupero dei crediti di imposta, di liquidazione e di rettifica e liquidazione, nonché degli altri atti tributari elencati dall’articolo 157 del decreto-legge 19 maggio 2020, n. 34.

A causa dell’emergenza sanitaria in atto tutti i certificati, attestati, permessi, concessioni, autorizzazioni e atti abilitativi comunque denominati già oggetto di proroga e per quelli scadenti tra il 31 gennaio 2020 e il termine dello stato di emergenza Covid-19, conservano la loro validità per i 90 giorni successivi alla dichiarazione della cessazione dello stato di emergenza.

La disposizione della legge di conversione del Decreto Rilancio sposta al 15 novembre 2020, in luogo del precedente 30 settembre 2020, il termine entro il quale procedere al versamento delle imposte sostitutive dovute per la rideterminazione dei valori di acquisto delle partecipazioni e dei terreni posseduti alla data del primo luglio 2020 e per la redazione e il giuramento della perizia.

La Regione Piemonte comunica in data 05/05/2020 la proroga al 16 maggio 2020 del termine per la regolarizzazione delle imprese di manutenzione del verde (ateco 81.30).
Il riferimento è, ovviamente, alle imprese di cui alla lettera h) dell’art. 11 della DGR 39-8764/2019 ossia alle imprese già iscritte in Camera di Commercio alla data del 25/08/2016 aventi un biennio di attività maturato al 22/02/2018).
Pertanto, da oggi e fino al 16 maggio 2020, sarà possibile presentare le pratiche di regolarizzazione con le stesse modalità applicate nei mesi passati.

In allegato l’informativa della Regione Piemonte

Manutentori aree verdi