Doppio impegno a Bruxelles per il presidente di Confagricoltura Massimiliano Giansanti che si è confrontato con il commissario designato al Commercio UE Phil Hogan e – in occasione del Praesidium del Copa e della Cogeca (che coordinano a livello europeo organizzazioni agricole e cooperative) – con il commissario designato all’Agricoltura Janusz Wojciechowski. Al centro delle riflessioni i temi del commercio internazionale, la necessità di favorire la sostenibilità produttiva delle imprese agricole e l’esigenza di rafforzare ricerca ed innovazione.
Hogan ha indicato a Giansanti le sue priorità: rivedere le regole e il funzionamento del WTO; affrontare la disputa Boeing- Airbus tra Unione Europea e Stati Uniti, intensificare l’azione di internazionalizzazione sui mercati esteri e guardare ai mercati asiatici. Nell’incontro, si sono toccati anche i temi delle prospettive finanziarie dell’Unione Europea, dell’iter di riforma della PAC, soffermandosi naturalmente sugli aspetti del commercio internazionale.
Il commissario Hogan – ha sottolineato Giansanti, al termine del confronto – ha condiviso le mie preoccupazioni in merito alla competitività delle aziende agricole europee sui mercati. Le imprese avvertono l’esigenza di impegnarsi ulteriormente per la sostenibilità produttiva, ma gli sforzi andranno sostenuti, a livello europeo, da adeguate risorse finanziarie; impensabile immaginare di chiedere agli agricoltori ulteriori azioni e al contempo ridurre il bilancio della PAC”.
Quindi la riunione del Praesidium del Copa e della Cogeca alla presenza di Wojciechowski. Il presidente Giansanti ha sottolineato l’esigenza che le imprese agricole siano competitive sui mercati globali, attraverso politiche economiche adeguate e avvalendosi di ricerca e innovazione come leve strategiche. Wojciechowski, dal canto suo, ha confermato che ricerca e innovazione saranno tra le priorità del suo mandato.
Infine il presidente di Confagricoltura ha augurato buon lavoro al neoeletto presidente della Cogeca, lo spagnolo a Ramon Armengol ed al suo vicepresidente, l’italiano Leonardo Pofferi, rappresentante di Alleanza Cooperative Italiane.