La vendemmia di quest’anno, a livello nazionale, fornirà una qualità delle uve di alto livello e in alcuni casi eccellente, con una quantità in leggera decrescita sullo scorso anno. In Piemonte la produzione è leggermente superiore alla media, con una previsione di un aumento del 5% rispetto al 2019. Le previsioni di Ismea, Assoenologi e Unione Italiana Vini al link che segue:

http://www.ismea.it/flex/cm/pages/ServeBLOB.php/L/IT/IDPagina/11166