Articoli

La pandemia ha inciso profondamente anche nelle modalità di lavoro e di apprendimento. E al tempo stesso ha dimostrato quanto sia importante la formazione. Questo vale per tutti i settori, compreso quello agricolo.
Per questo Confagricoltura si è mobilitata da subito anche su questo fronte, ampliando e innovando ulteriormente l’offerta formativa on line per le sue imprese. E’ nata così “#CondividiamoCompetenze”, nuova proposta di Enapra, l’ente di formazione della Confederazione, disponibile all’interno della già esistente piattaforma di e-learning.
Si tratta di una vera e propria biblioteca digitale, contenente brevi video di approfondimento sui principali temi di interesse per il settore agricolo, realizzati da docenti universitari ed esperti selezionati.
Aggiornata e implementata costantemente, questa library è consultabile gratuitamente (dal sito dell’Enapra www.enapra.it) fino a marzo 2021.
Il successo dell’iniziativa è stato eclatante: più di 500 imprese hanno aderito nel giro di pochi giorni. Ad usufruire del materiale didattico sono stati soprattutto titolari d’azienda e dipendenti, che hanno manifestato interesse in particolare per materie quali agricoltura di precisione e innovazione, a conferma che questa sia la strada che il settore deve percorrere nel prossimo futuro.
Vista la massiccia partecipazione al programma formativo, Confagricoltura ha intenzione di proseguire su questo fronte, incrementando l’offerta formativa per le sue imprese, oggi sempre più determinante per affrontare la crisi e favorire la ripresa economica del nostro Paese.

In epoca di Covid-19 cambia anche la formazione in agricoltura. Confagricoltura ed il suo ente di formazione Enapra hanno avviato, per i datori e per le risorse umane delle imprese associate, una piattaforma e-learning, all’insegna dell’hastag #condividiamocompetenze.
La piattaforma ha una raccolta di contenuti formativi – realizzata a tempo di record con i partner scientifici – per venire incontro alle esigenze di molte aziende agricole che, coadiuvate da Enapra, avevano fatto investimenti in formazione continua e specialistica e che ora rischiavano di dover interrompere i percorsi di valorizzazione della professionalità degli imprenditori stessi, della manodopera e di dirigenti, quadri e impiegati agricoli. Una difficoltà di non poco conto se si considera che si verifica proprio in un momento in cui nelle campagne sono in corso processi di rinnovamento e di digitalizzazione, utilizzando le moderne tecnologie offerte dall’ ‘Agricoltura 4.0’.
Le imprese agricole non si sono mai fermate per l’emergenza sanitaria, continuando ad assicurare cibo e materie prime all’industria agroalimentare, nel pieno rispetto della normativa in atto“, ha detto il presidente di Confagricoltura Massimiliano Giansanti. “Il nostro è un impegno ed un dovere che, pur tra mille difficoltà, assolviamo con professionalità e perizia che va continuamente affinata. Abbiamo sempre considerato l’acquisizione di nuove conoscenze e competenze come uno dei principali driver di crescita e sviluppo delle aziende agricole e ora, nell’attuale contesto di cambiamento strutturale dell’organizzazione aziendale, basato sull’innovazione e sulla digitalizzazione, questa convinzione è diventata impegno quotidiano che deve proseguire”.
La nuova offerta formativa e-learning – ha aggiunto il presidente di Enapra, Luca Brondelli di Brondelloresterà a disposizione gratuita degli utenti fino al 31 marzo 2021. La scelta degli interventi si pone in continuità e coordinamento con i ‘cataloghi’ di Enapra e mira a soddisfare fabbisogni formativi variegati. Si terrà conto anche di quelli rilevati in fase di adesione al programma dal momento che i contenuti già disponibili andranno progressivamente arricchendosi”.
L’unica condizione che si richiede per l’accesso ai materiali didattici è la compilazione di un modulo di adesione che le aziende associate potranno richiedere all’Unione Provinciale di appartenenza, oppure cliccando sul seguente link: https://it.surveymonkey.com/r/CondividiamoCompetenze_adesione

 

 

 

foto: www.agendadigitale.eu

Il contesto di emergenza che l’Italia e l’intera comunità internazionale stanno vivendo determinerà importanti cambiamenti degli attuali paradigmi dell’economia. Gli imprenditori dovranno ancor di più rivedere la propria organizzazione aziendale per poter competere nel nuovo contesto socio-economico.
Nasce da qui il programma #condividiamocompetenze che – realizzato in collaborazione con un gran numero di docenti ed esperti selezionati – porterà all’implementazione di una raccolta di contenuti formativi (pillole didattiche, news e corsi brevi) in continua evoluzione sui principali temi agricoli erogati in modalità e-learning. L’attività promossa non ha alcun costo per chi vorrà aderire in quanto con grande generosità i docenti, i tecnici e la società che gestisce la piattaforma in uso di Enapra, l’ente di formazione di Confagricoltura, prestano la loro opera gratuitamente. L’unica condizione che si richiede per la fruizione dell’offerta formativa del programma #condividiamocompetenze è la compilazione di un modulo di adesione a disponibile al seguente link: https://it.surveymonkey.com/r/CondividiamoCompetenze_adesione
Le aziende interessate possono compilare il modulo per l’iscrizione. Raccolte le adesioni tutti coloro che si sono iscritti riceveranno a mezzo mail le credenziali di accesso ai contenuti disponibili in piattaforma a cui si accede tramite il sito di Enapra: www.enapra.it

Enapra – Confagricoltura propone un questionario on line “Agricoltura 4.0: le aziende agricole più innovative al microscopio”, con lo scopo di approfondire le attività delle aziende riguardo agli investimenti in atto, ai benefici ottenuti, alle criticità superate e ai nuovi fabbisogni.
Il questionario è prevalentemente rivolto a quelle aziende che hanno cominciato a realizzare alcuni passi verso la riorganizzazione digitale del proprio lavoro. Per partecipare basta cliccare sul seguente link: http://bit.ly/Confagricoltura. Per la compilazione bastano 10 minuti.
Tutte le informazioni fornite saranno trattate con la massima riservatezza e diffuse esclusivamente in forma aggregata ed anonima. Per qualsiasi informazione l’ufficio Enapra è a disposizione all’indirizzo: info@enapra.it o al numero: 06.6852327.
https://www.osservatori.net/it_it/osservatori/smart-agrifood

Lunedì a Torino nel grattacielo IntesaSanpaolo, il responsabile marketing della banca Andrea Lecce, insieme a Enapra Confagricoltura, hanno presentato “skill4agri”, il progetto di formazione dedicato alle imprese del settore agricolo e agroalimentare. “La formazione è l’elemento chiave per la crescita delle aziende, in tutti i settori. Non ci si può improvvisare imprenditori: occorre studiare, conoscere, investire”, ha detto il vicepresidente di Confagricoltura Matteo Lasagna. Skill4agri è un progetto di Enapra, l’ente di formazione di Confagricoltura, e Intesa Sanpaolo Formazione, per lo sviluppo delle competenze rivolto ai dipendenti delle aziende agricole e agroalimentari e ai dipendenti del sistema associativo che intendono sviluppare una visione di insieme degli strumenti di crescita in termini di innovazione. Nello specifico, si tratta di una serie di corsi altamente specializzati, capaci di essere calati sui territori secondo le specifiche caratteristiche ed esigenze. Gli ambiti sono diversi: export e internazionalizzazione, produzioni, gestione aziendale, innovazione tecnologica, agricoltura sociale, agriturismo e altro ancora. “Nel corso degli anni Enapra“, ha spiegato il presidente Luca Brondelli di Brondello, “ha gestito un volume di attività formative che ha coinvolto un migliaio di aziende e oltre 12mila dipendenti”. Le imprese interessate possono contattare Enapra per conoscere i costi dei corsi ed eventualmente accedere al finanziamento di voucher formativi con il For.Agri, che in otto anni ha investito 40 milioni di euro nel campo della formazione e che oggi fa dell’innovazione la priorità di intervento da declinare nei vari ambiti. Al prossimo Vinitaly, per esempio, Enapra presenterà le proposte specifiche per le imprese vitivinicole che vogliono sviluppare nuovi mercati avendo a disposizione gli strumenti aggiornati per farlo. All’incontro di Torino sono state invitate tre aziende che hanno raccontato le rispettive esperienze di business: l’avicola Fantolino; T18, nel campo ortofrutticolo, e l’azienda Vigna, impegnata nella produzione di carne bovina di qualità.