Sul portale di Ismea è possibile presentare le domande per la cambiale agraria da 30.000 euro con un primo budget complessivo pari a 30 milioni di euro già stanziato dall’Istituto. Attraverso lo strumento della cambiale, autorizzato dalla Commissione Europea, le imprese che operano nel settore agricolo, dell’agriturismo e della pesca che hanno subito problemi di liquidità aziendale a causa dell’epidemia COVID-19 potranno beneficiare di credito immediato. Il prestito avrà una durata di 5 anni, di cui i primi 2 anni di preammortamento
L’aiuto va a sommarsi alle altre misure straordinarie assunte dall’Istituto nei giorni scorsi tra cui l’estensione dell’operatività delle garanzie Ismea e l’allungamento dei termini per la partecipazione alla Banca della terra.
I tecnici di Confagricoltura Asti sono a disposizione dei soci per il supporto alla compilazione delle domande.

Per maggiori informazioni: http://www.ismea.it/flex/cm/pages/ServeBLOB.php/L/IT/IDPagina/11030