L’INPS ha disposto il differimento del pagamento della IV rata 2020 dovuta dai lavoratori autonomi agricoli (CD, IAP, CM) con scadenza originaria 16 gennaio 2021 – e prorogata al 16 febbraio 2021 dal cosiddetto decreto Milleproroghe (art. 10, c. 6, del decreto-legge n. 183/2020), in attesa della messa a disposizione della procedura per richiedere l’esonero contributivo per i mesi di novembre e dicembre 2020 ai sensi degli articoli 16 e 16 bis del cd. “decreto Ristori” (legge 18 dicembre 2020 n. 176). Il differimento è stato disposto dall’INPS “fino alla comunicazione degli importi contributivi da versare” a seguito della presentazione dell’istanza di sgravio da parte degli interessati (ancora non disponibile). La comunicazione degli importi sarà effettuata dall’INPS con apposita news individuale nel “Cassetto previdenziale Autonomi in agricoltura”, nella quale saranno fornite le indicazioni per provvedere al versamento.
Le Unioni Agricoltori, non appena l’INPS renderà note le procedure, provvederanno a informare i soci circa le modalità e gli importi dei pagamenti.