Con un provvedimento del 15 giugno 2017 n. 112605, l’Agenzia delle Entrate ha approvato la nuova versione del modello RLI “Richiesta di registrazione e adempimenti successivi – contratti di locazione e affitto di immobili”, unitamente alle istruzioni e alle specifiche tecniche per la trasmissione telematica. Il nuovo modello avrà efficacia a partire dal prossimo 19 settembre, in sostituzione di quello attualmente in uso. Confagricoltura precisa che il Modello RLI è utilizzato per richiedere la registrazione dei contratti di locazione e affitto di beni immobili ed eventuali proroghe, cessioni, subentro e risoluzioni, nonché per l’esercizio dell’opzione o della revoca della cedolare secca. A differenza del passato il nuovo modello RLI è utilizzato anche per effettuare la registrazione dei contratti di affitto terreni ed annessi titoli PAC (in sostituzione del modello 69); A questa agevolazione si contrappone peraltro una ulteriore complessità del modello con l’inserimento di nuove ed ulteriori caselle e casistiche.