Il bando si rivolge ai giovani di età compresa tra i 18 e i 41 anni non compiuti, che si insediano in agricoltura per la prima volta, consentendo loro di beneficiare di mutui a tasso agevolato per acquistare un’azienda agricola.
Tra i soggetti ammessi vi sono sia i neoimprenditori in forma individuale, sia le società agricole e le cooperative.
Nel caso di persone fisiche, è richiesta età compresa tra 18 anni e 40 anni. Inoltre il giovane non deve essere già insediato in agricoltura.
Nel caso di società agricola, le imprese ammesse dovranno dotarsi di Partita IVA ed iscrizione alla CCIAA. Inoltre, alle società è richiesto di:

– avere una maggioranza assoluta, numerica e di quote di partecipazione di soci di età compresa tra 18 anni compiuti e 41 anni non compiuti;
– essere amministrata da un soggetto non insediato in agricoltura di età compresa tra 18 anni compiuti e 41 anni non compiuti.

ISMEA può intervenire attraverso l’acquisto e la successiva rivendita con patto di riservato dominio di fondi agricoli. In tal caso, il minimo di spesa ammesso è di 250.000 euro.
In alternativa, ISMEA può intervenire attraverso la concessione di un mutuo ipotecario, nel caso di interventi a favore di giovani che s’impegnano a condurre in affitto dei fondi agricoli per almeno quindici anni e che vogliono ampliare i fondi condotti attraverso un ulteriore acquisto. In tal caso, il finanziamento minimo è di 100.000 euro e non può superare i 250.000 euro.
Per i suddetti investimenti, ISMEA concede un mutuo a tasso fisso agevolato (circa 1,15%), della durata compresa tra i 15 e 30 anni.
Inoltre, per gli investimenti da 250.000 euro a 2 milioni di euro, ISMEA non richiede alcuna garanzia. Per investimenti superiori a 2 milioni di euro, ISMEA acquisisce l’ipoteca sui terreni oggetto dell’investimento.
Gli Uffici di Confagricoltura Asti sono a disposizione per supportare i giovani con informazioni dettagliate ed assisterli nella fase di presentazione delle domande in attesa dell’emanazione del Bando