Con una lettera a firma congiunta, i direttori di Confagricoltura Piemonte e Cia Piemonte, Ercole Zuccaro e Giovanni Cardone hanno esposto alla Regione Piemonte il problema relativo al settore arboreo, chiedendo la riattivazione del bando relativo all’Operazione 8.1.1 del Programma di Sviluppo Locale “Imboschimento di terreni agricoli e non agricoli”. Uno strumento che potrebbe offrire una prospettiva di ripresa per le attività del settore, colpite dalla crisi produttiva ed economica conseguente all’emergenza sanitaria da Covid-19.
L’andamento particolare dell’inverno 2019/2020 non ha consentito agli operatori agricoli di realizzare impianti arborei, ma allo stato attuale è necessario poter progettare le attività che dovranno essere effettuate nell’autunno prossimo, potendo contare su uno strumento di programmazione definito e in grado di contribuire, seppur parzialmente, a rilanciare la filiera produttiva del comparto legno.
Questo provvedimento è importante anche dal punto di vista ambientale – si legge nella lettera – in quanto consentirà anche la realizzazione di impianti arborei in pianura e anche in collina, utili ai fini della diversificazione e del miglioramento del paesaggio”.

In allegato la lettera congiunta da parte di Confagricoltura Piemonte e Cia Piemonte

COVID19 – Richiesta_apertura_bando 8.1.1