La riforma della PAC, sulla base dell’accordo raggiunto mercoledì dal Consiglio dei Ministri agricoli europei, prevede contributi per l’insediamento dei giovani fino a 100.000 euro e un maggior impegno per i progetti di tutela dell’ambiente. L’accordo dovrà ora essere perfezionato dalla Commissione e dal Parlamento Europeo, con la possibilità di ulteriori modifiche, prima di entrare in vigore nel 2023.

Un articolo su ItaliaOggi in edicola

Riforma PAC_Italia Oggi_23-10-2020