E’ aperto il primo bando relativo all’operazione 16.9.1 del PSR 2014-2020 riguardante i progetti di agricoltura sociale, con Determinazione Dirigenziale n. 20 dell’11/01/2018 e scadenza 30/4/2018.

Il bando incentiva forme di cooperazione tra almeno due soggetti diversi per la realizzazione di progetti di agricoltura sociale, limitatamente a:
– prestazioni e attivita’ sociali e di servizio per le comunita’ locali attraverso risorse materiali e immateriali dell’agricoltura per realizzare azioni volte allo sviluppo di abilita’ e di capacita’, di inclusione sociale e lavorativa, di ricreazione e di servizi utili per la vita quotidiana (Azione 2);
– prestazioni e servizi che affiancano e supportano le terapie psicologiche e riabilitative finalizzate a migliorare le condizioni di salute e le funzioni sociali, emotive e cognitive dei soggetti interessati anche attraverso l’ausilio di animali allevati e la coltivazione delle piante (Azione 3).

Il gruppo di cooperazione deve presentare un progetto contenente il dettaglio delle attività e delle spese proposte e deve comprendere obbligatoriamente almeno:
– un’impresa agricola in forma singola o associata (o una cooperativa sociale il cui fatturato derivante dall’esercizio delle attivita’ agricole svolte sia superiore al 30 per cento di quello complessivo);
– un ente gestore dei servizi socio-assistenziali o un ente pubblico competente per territorio.

Il gruppo di cooperazione può inoltre comprendere le seguenti tipologie di soggetti: cooperative sociali; imprese sociali; associazioni di promozione sociale; organismi di diritto pubblico, enti gestori dei servizi sociali, istituzioni pubbliche di assistenza e beneficienza (IPAB), Aziende pubbliche di servizi alle persona, Aziende Sanitarie Locali, Aziende ospedaliere; ONLUS, organizzazioni di volontariato, fondazioni attive o altri soggetti privati attivi nella progettazione e nella realizzazione di interventi e servizi sociali; organismi non lucrativi di utilita’ sociale attivi nella progettazione e nella realizzazione di interventi e servizi sociali.

Tra le imprese agricole e le cooperative sociali il cui fatturato derivante dall’esercizio delle attività agricole svolte sia superiore al 30 per cento di quello complessivo il gruppo di lavoro deve individua il Capofila che è colui che presenta la domanda di sostegno (e le eventuali istanze successive in caso di ammissione a finanziamento) in nome e per conto di tutti i partecipanti e assume la funzione di coordinamento generale.

Scadenza 30/04/2018

I nostri uffici sono a Vostra disposizione per ogni ulteriore informazione

(foto: SBT Marketing)