Un incubatore per valorizzare il ruolo sociale dell’agricoltura e il punto d’incontro ideale per avvicinare universi distanti, quello dell’autodeterminazione alimentare e il mondo sistemico, che condividono il diritto alla terra e al cibo. Questo è il progetto Aspaglio.

 

 

Confagricoltura Asti per farlo conoscere e rafforzarlo dedica all’agricoltura sociale una nuova sezione di rappresentanza.
Aspaglio muove da Asti il primo e decisivo passo, con il convegno “Fattorie multifunzionali: riscoprire il ruolo sociale dell’agricoltura” in programma sabato 21 maggio alle 10,30 nei locali di Ca’ Mariuccia (Località Sant’Emiliano 2, Albugnano – prov. Asti), azienda agricola etica fondata da Andrea Pirollo e associata a Confagricoltura Asti.
Pirollo è tra i fondatori del progetto, ricoprendo la carica di vicepresidente, con Patrizia De Pollo, presidente di Aspaglio e L’Asinergia, fattoria sociale e didattica associata a Confagricoltura Asti che con il progetto “Oltre il giardino” impiega i detenuti nell’orto e nel frutteto del carcere di Quarto d’Asti. Al loro fianco Luigi Cesare Ivaldi, Angela Calligaro e Valter Dessimone, consiglieri di Aspaglio, che in Confagricoltura ha trovato la struttura ideale per evolversi e aprirsi alle varie forme di associazionismo.
Il convegno rappresenterà un’importante occasione per facilitare il dialogo tra il mondo istituzionale e quello delle agricolture resistenti anche nell’Astigiano” chiarisce Pirollo.
Esperienze di “resistenza” al sistema capitalista delle grandi industrie alimentari che saranno al centro delle case history presentate nel corso del dibattito.
Avvicinare, facilitare, diffondere, tutelare e assistere rappresentano le linee guida di Aspaglio: avvicinare le persone e gli agricoltori tradizionali ad un nuovo modo di concepire la terra e la produzione agricola, facilitare l’inserimento in agricoltura con nuovi strumenti giuridici e finanziari, diffondere la conoscenza dell’agricoltura sociale e i suoi vantaggi, la civiltà contadina e le comunità agricole, assistere l’accesso a formule di microcredito.
I lavori avranno inizio con il saluto del presidente di Confagricoltura Asti, Massimo Forno, e del “padrone di casa” Andrea Pirollo.
Ospiti in veste di relatori l’onorevole Massimo Fiorio, vicepresidente Commissione Agricoltura della Camera e relatore della legge 141 del 2015, Augusto Ferrari, assessore alle Politiche sociali, della Famiglia e della Casa della Regione Piemonte, Marco Berardo Di Stefano, nel 2007 nominato da Confagricoltura responsabile del settore Fattorie Sociali e presidente nazionale della Rete Fattorie Sociali, e Luigi Cesare Ivaldi, oltre che consigliere di Aspaglio anche presidente nazionale dell’ente di promozione sociale “Asini si nasce…e io lo nakkui“.
A moderare l’incontro Claudia Apostolo, giornalista RAI. Al termine della parte convegnistica, nel pomeriggio, si terranno dimostrazioni pratiche di agricoltura naturale nei terreni che circondano Ca’ Mariuccia.