C’è ancora qualche giorno per presentare le domande di assegnazione delle autorizzazioni di nuovi impianti viticoli. Il bando prevede per il Piemonte la possibilità di incrementare la superficie a vigneto di circa 468 ettari (pari all’1% della superficie vitata regionale). Sono state fissate una superficie massima per domanda di 20 ettari e una superficie minima garantita di 0,5 ettari (nel caso in cui gli ettari non soddisfino pienamente tutte le richieste). La normativa stabilisce che fino al 31 dicembre 2030 i vigneti di uva da vino possono essere impiantati o reimpiantati solo se è stata concessa un’autorizzazione (non trasferibile tra soggetti) specifica.
Le domande per ottenere l’autorizzazione all’impianto devono essere presentate sul sistema nazionale SIAN attraverso il CAA. In caso di accoglimento per una superficie inferiore al 50% della richiesta, il produttore potrà rinunciare direttamente alla quota assegnata entro 30 giorni dalla comunicazione.