Articoli

L’ordinanza 2 aprile 2021 del Ministero della Salute “Ulteriori misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da Covid-19“, in vigore dal 7 aprile, proroga fino al 30 aprile 2021 le limitazioni dell’ordinanza 30 marzo 2021, che dispone, per arrivi e rientri da Paesi dell’UE (paesi nell’Elenco C dell’Allegato 20, del DPCM 2 marzo 2021), tampone entro 48 ore dalla partenza, comunque una quarantena di 5 giorni e un ulteriore tampone alla fine dei 5 giorni.
Inoltre, l’ordinanza proroga fino al 30 aprile 2021 anche le misure di cui all’ordinanza 13 febbraio 2021 regolante l’ingresso di viaggiatori provenienti dal Brasile e la disciplina dei voli covid-tested (art.2).
Infine, l’ordinanza dispone l’applicazione delle misure di cui all’Elenco C dell’Allegato 20 per gli spostamenti da e per l’Austria, il Regno Unito di Gran Bretagna, l’Irlanda del nord e Israele.