Articoli

Confagricoltura entra, come socia onoraria, nel CONAIBO (Coordinamento Nazionale delle Imprese Boschive), che raccoglie 11 associazioni e 350 consorzi di imprese forestali. Garantire una rappresentanza univoca del settore imprenditoriale forestale italiano presso enti e istituzioni, far confluire in un solido ed unico rappresentante nazionale tutte le istanze dei boscaioli professionali, tutelare e valorizzare l’impresa boschiva e l’operatore forestale, oltre a promuovere una gestione attiva del patrimonio verde e, più in generale, il settore forestale nazionale, sono gli obiettivi del coordinamento.
Questa adesione a CONAIBO permetterà lo sviluppo di attività congiunte su temi come la tracciabilità di filiera e la valorizzazione delle produzioni legnose di origine nazionale, anche attraverso la partecipazione a bandi europei e nazionali.
L’Italia è il secondo grande Paese europeo per aree boschive e forestali, che coprono circa il 40% della superficie nazionale contro la media UE del 33%.
Boschi e foreste, ricorda Confagricoltura, sono cresciuti negli ultimi anni e fanno bene anche alla salute: un ettaro di bosco elimina 15 tonnellate di particolato l’anno.
Valorizzare, sviluppare e conservare il nostro patrimonio verde – afferma Enrico Allasia, presidente della Federazione nazionale risorse boschive di Confagricolturasignifica contrastare i cambiamenti climatici, ma anche accompagnare la crescita professionale delle imprese boschive, permettendo di promuovere e sviluppare le utilizzazioni forestali e le attività tecniche ed imprenditoriali nei boschi. Essere impegnati in questo Coordinamento Nazionale ci permetterà di ampliare il nostro know-how e la nostra attività sindacale su tematiche più prettamente tecniche del comparto forestale”.