Articoli

Confagricoltura ha fatto presente come il Parlamento europeo abbia adottato due risoluzioni sul bilancio europeo dopo il 2020. “Si dovranno trovare risorse aggiuntive per finanziare le nuove priorità e compensare le perdite causate dalla Brexit. Le nuove sfide indicate a Strasburgo”, ricorda Confagricoltura, “sono migrazioni, difesa, sicurezza, cambiamenti climatici, ma anche agricoltura”.
L’impegno”, come ha sottolineato il presidente del Parlamento Europeo Antonio Tajani, “dovrà essere quello di rendere il settore primario sempre più moderno e competitivo”.
Condividiamo e apprezziamo le indicazioni dell’Europarlamento e del presidente Tajani per il rinnovamento dell’agricoltura europea”, ha commentato il presidente di Confagricoltura Massimiliano Giansanti, “l’innovazione agricola è fondamentale per fornire derrate alimentari, ma risponde anche ai bisogni dei cittadini europei in tema di sicurezza alimentare, salute, adattamenti climatici, sostenibilità, ambiente e salvaguardia del territorio. Finalmente si comincia a comprendere che, dopo il 2020, bisognerà continuare a mantenere e potenziare la politica agricola comune”.