Articoli

E’ stato pubblicato nei giorni scorsi il Bando del G.A.L. Terre Astigiane per la selezione di Progetti Integrati di Filiera (PIF) a valere sulle Operazioni del PSR 4.1.1 “Miglioramento del rendimento globale e della sostenibilità delle aziende agricole” e Op. 4.2.1 “Trasformazione e commercializzazione dei prodotti agricoli”.
Il Bando prevede la partecipazione in forma congiunta di più soggetti (imprese agricole e non agricole), ciascuno dei quali realizza un intervento nella propria azienda, per conseguire un proprio vantaggio diretto, ma anche per favorire la competitività della filiera nel suo complesso.

L’intervento prevede il sostegno alle seguenti filiere:

1. lattiero caseario
2. carne e salumi
3. erbe officinali
4. miele
5. cereali
6. ortofrutta (compresa la frutta a guscio)
7. vitivinicolo
8. zafferano
9. canapa

Le risorse pubbliche disponibili per la realizzazione di questi interventi ammontano a 386.000,00 euro, con una percentuale di contributo in conto capitale del 40% sulla spesa ammessa (IVA esclusa); la scadenza per la presentazione delle domande tramite sistemapiemonte è fissata al 15/01/2021 ore 12,00; il testo del bando e relativi allegati sono disponibili sul sito del G.A.L. https://www.galterreastigiane.it/, alla pagina “Bandi aperti” e su Sistemapiemonte/ PSR 2014-2020/ Elenco bandi.

Le date degli incontri informativi di animazione verranno comunicate a breve e pubblicate sul sito internet del G.A.L.

Il GAL terre Astigiane ha riaperto l’operazione 6.4.1 “Creazione e sviluppo di attività extra-agricole”. L’intervento prevede il sostegno ad imprese agricole che intendono realizzare investimenti finalizzati allo svolgimento di attività complementari a quelle di produzione, così da garantire integrazione di reddito e pertanto mantenimento dell’attività complessiva dell’azienda.
L’ambito tematico in cui l’intervento è inserito prevede il sostegno ad attività specificamente connesse al settore agrituristico:
– nell’ambito ricettivo/ristorativo;
– nell’ambito di attività connesse alla fruizione turistica;
– nell’ambito dei servizi informativi e servizi legati allo sviluppo del turismo esperienziale.
Le attività effettivamente comprese nel sostegno sono le seguenti:
– attività agrituristica ed attività di ospitalità rurale familiare;
– attività ricreative e comunque connesse alla fruizione turistica connessa all’attività agrituristica;
– attività di tipo culturale legate alle tradizioni locali (laboratori di cucina, laboratori di tipo artigianale, ecc.) finalizzati all’arricchimento dell’offerta, con particolare riferimento al turismo esperienziale;
– servizi al turista con particolare riferimento al cicloturismo e al turismo outdoor.
Le risorse a disposizione sono pari a 150.000,00 euro.
L’investimento massimo ammissibile a contributo, riferito comunque a un intervento in sé concluso e autonomo nello svolgimento delle sue funzioni e nel rispetto delle finalità dichiarate nel progetto candidato, è pari a € 75.000,00 (investimento minimo 10.000,00 euro). L’agevolazione prevista è un contributo in conto capitale di importo pari al 40% della spesa ammessa (l’intensità del sostegno viene elevata al 50% per giovani agricoltori). Il bando è pubblicato nella sezione Bandi aperti del sito del GAL.

Il G.A.L. Terre Astigiane organizza un incontro informativo pubblico per illustrare i contenuti del Manuale inerente la valorizzazione architettonica e paesaggistica dell’area del GAL, a cura degli autori, e del Bando pubblico “Interventi di riqualificazione degli elementi tipici del paesaggio e del patrimonio architettonico rurale” – Operazione 7.6.4, rivolto ad Enti pubblici (Comuni) ed Enti e istituzioni di carattere privato senza scopo di lucro e aventi personalità giuridica a seguito di registrazione presso appositi registri, proprietari dei beni o aventi titolo ad intervenire, appena pubblicato dal GAL.
L’ultimo incontro si terrà martedi 12 NOVEMBRE 2019 presso il Comune di Canelli – Ore 17,00 – Sala Consiliare – Via Roma, 37.
Si prega cortesemente di segnalare la propria presenza all’indirizzo info@galterreastigane.it

A seguito della pubblicazione del Bando in oggetto, il G.A.L. Terre Astigiane organizza un ulteriore incontro informativo pubblico per illustrare i contenuti del Bando ai potenziali beneficiari. L’incontro si terrà il giovedì 13 giugno 2019, alle ore 18, presso la Sala degli Specchi – 2° piano Castello di Costigliole d’Asti (Piazza Vittorio Emanuele II, 10).
Ricordiamo che la scadenza per la presentazione delle domande telematiche di contributo e’ fissata al 31 agosto 2019, ore 12,00. I dettagli del bando e i relativi allegati sono consultabili sul sito www.galterreastigiane.it, nella sezione “Bandi Aperti”.
Per esigenze organizzative è richiesta un’iscrizione all’incontro inviando una mail a: segreteria@galterreastigiane.it

Filippo Mobrici è stato rieletto presidente del GAL Terre Astigiane, nelle Colline Patrimonio dell’Umanità, l’Ente che riunisce 32 Comuni, 6 Unioni Collinari e 13 Enti tra privati e Associazioni di Categoria della Provincia di Asti, per attuare il Piano di Sviluppo Locale nell’ambito della Misura 19 “Sviluppo locale di tipo partecipativo – LEADER” del PSR 2014-2020, finanziata dall’Unione Europea tramite la Regione Piemonte.
Lo ha eletto all’unanimità il consiglio di amministrazione appena insediatosi. Il secondo mandato lo vedrà in carica per i prossimi tre anni fino al 2021. Al suo fianco nel ruolo di vicepresidenti confermati Mauro Ardissone (Confesercenti) e Giovanni Vassallo (Unione Collinare Canelli – Moasca).
Mobrici, agronomo e responsabile viticolo dei poderi della Bersano, storica azienda con sede a Nizza Monferrato, è attualmente presidente del Consorzio Barbera d’Asti e Vini del Monferrato e del Consorzio Piemonte Land of Perfection, che riunisce i consorzi di tutela piemontesi.
Sono davvero onorato di proseguire con un altro mandato alla guida del GAL Terre Astigiane – è il commento di Mobrici – in questi anni è emerso lo sforzo comune di raggiungere lo scopo prefissato di impegno verso il territorio attraverso il sostegno ad investimenti incentrati sul potenziamento del turismo, sulla valorizzazione del paesaggio e sullo sviluppo di filiere produttive tradizionali. Complessivamente sono stati pubblicati cinque bandi e sono stati impegnati, attraverso l’ammissione a finanziamento, più di 600 mila euro di contributi sia per l’ambito pubblico che privato”.
Oltre a Mobrici è stato riconfermato anche il Consiglio di Amministrazione, di cui fa parte anche Gianluca De Faveri che continuerà a rappresentare Confagricoltura Asti all’interno del GAL

 

 

Filippo Mobrici, appena riconfermato presidente del GAL Terre Astigiane (foto tratta da: terraoggi.it)