DECRETO ENERGIA: SOSTEGNI E GARANZIE A IMPRESE AGRICOLE DANNEGGIATE DA CRISI UCRAINA E DAI RINCARI ENERGETICI

Il Decreto Energia, approvato martedì dal Consiglio dei Ministri, con una dotazione finanziaria di 14 miliardi di euro, prevede anche il sostegno alle imprese colpite dalla crisi ucraina e le garanzie sui mutui in favore delle imprese agricole, della pesca e dell’acquacoltura che hanno subito un incremento dei costi energetici.
Il documento, inoltre, esplicita gli aiuti di stato previsti per il settore agricolo e forestale. Al fine di aumentare la capacità di produzione di energia elettrica rinnovabile “è consentito realizzare impianti fotovoltaici sui tetti delle proprie strutture produttive aventi potenza eccedente il consumo medio annuo di energia elettrica, compreso quello familiare. È altresì consentita la vendita in rete dell’energia elettrica prodotta”. La disposizione “si applica anche alle misure di investimento attualmente in corso, incluse quelle finanziate a valere sul Piano nazionale di ripresa e resilienza”.