Articoli

E’ stato prorogato al 30 settembre 2021 il termine ultimo per la presentazione della domanda di contributi da parte dei Comuni, delle Unioni di Comuni e dei Consorzi di Comuni del Piemonte, finalizzata alla realizzazione di progetti per la sistemazione temporanea dei salariati agricoli stagionali delle aziende agricole piemontesi. Il finanziamento previsto, infatti, intende sostenere gli Enti Locali e le Associazioni ad essi convenzionate al fine di provvedere alla sistemazione abitativa dei lavoratori agricoli migranti stagionali, con l’esclusione dei salariati fissi, che soggiornano e prestano la loro opera nella Regione Piemonte nei periodi di raccolta e di attività correlate alla coltivazione. Il bando 2021 ha una dotazione finanziaria complessiva di 125 mila euro e prevede l’assegnazione di un contributo massimo di 25 mila euro a progetto. Avranno priorità gli enti con minor numero di abitanti al fine di consentire una distribuzione capillare delle strutture abitative e limitare gli spostamenti degli stessi lavoratori stagionali. I finanziamenti vengono assegnati per lavori di adeguamento igienico-sanitario in strutture esistenti non residenziali e per l‘acquisto e/o locazione di moduli abitativi temporanei (prefabbricati) per quei lavoratori che, a causa di eventuali picchi di affluenza in coincidenza con la raccolta, non sarà possibile alloggiare presso le stesse aziende agricole.

Per maggiori informazioni è possibile collegarsi al link del bando sul sito della Regione Piemonte:

https://bandi.regione.piemonte.it/contributi-finanziamenti/sistemazione-temporanea-dei-salariati-agricoli-stagionali-aziende-agricole-piemontesi-0

In allegato la determina della Regione Piemonte

DD n. 651 del 29.07.2021 Proroga presentazione domande

 

 

 

Sulla Gazzetta Ufficiale n. 323 del 31 dicembre 2020 è stato pubblicato il decreto-legge n. 183/2020 (cosiddetto decreto Milleproroghe) con il quale, tra le altre cose, è stata prevista in favore degli imprenditori agricoli professionali, coltivatori diretti, mezzadri e coloni beneficiari dell’esonero contributivo per i mesi di novembre e dicembre 2020 previsto dal cosiddetto “decreto Ristori” (legge 18 dicembre 2020 n. 176), la sospensione dal pagamento della rata in scadenza al 16 gennaio 2021 fino alla comunicazione, da parte dell’ente previdenziale, degli importi contributivi da versare e comunque non oltre il 16 febbraio 2021 (articolo 10, comma 6).