Il Ministero delle Politiche Agricole ha preparato un Decreto che stanzia 100 milioni di euro per la riduzione della produzione del 15% (in base alla media aziendale degli ultimi 5 anni) di uve destinate alla produzione di vini Igt, Doc e Docg, mediante la rimozione parziale dei grappoli non ancora giunti a maturazione ovvero la mancata raccolta di una parte degli stessi, in quanto pratiche agronomiche strettamente connesse all’obiettivo del miglioramento della qualità. L’aiuto, per produzioni inferiori a 100 quintali di uva per ettaro (la resa media del Piemonte è inferiore) dovrebbe essere fissato attorno ai 700 euro per ettaro per le uve Doc e a 900 per ettaro per le uve Docg. Il provvedimento passerà a breve al vaglio della Commissione Politiche Agricole della Conferenza Stato Regioni.