Agriturismi: novità per la comunicazione alla questura delle persone ospitate

Novità per i gestori delle strutture agrituristiche con camere riguardo la trasmissione dei dati degli ospiti al portale Alloggiati Web. A seguito di emanazione di apposito decreto ministeriale, sono state integrate le disposizioni concernenti la comunicazione alle autorità di pubblica sicurezza dell’arrivo di persone alloggiate in strutture ricettive. L’emanazione del predetto decreto comporta sostanzialmente due modifiche:

– Comunicazione entro 6 ore per soggiorni inferiori alle 24 ore

Il primo cambiamento è proprio quello di specificare molto chiaramente il tempo che un gestore di una struttura ricettiva ha a disposizione per effettuare la comunicazione delle schedine alloggiati nel caso in cui il soggiorno abbia durata inferiore alle 24 ore. Come si evince dal decreto, il limite massimo è 6 ore per registrare gli ospiti che soggiornano meno di 24 ore.

– Modifica del portale “Alloggiati web”

Come noto gli operatori che offrono ospitalità sono obbligati per legge a comunicare i dati degli ospiti alla Polizia, senza distinzioni tra proprietari di case di vacanza, agriturismi, pensioni, Bed & Breakfast, etc.
Chi gestisce le attività ricettive può trasmettere i dati dei soggetti alloggiati anche con smartphone o un tablet. I dati dei soggetti continueranno a essere conservati per 5 anni, nel rispetto di quanto previsto dalla normativa più recente, a tutela della privacy. In particolare, la nuova versione del sistema “alloggiati web” prevede i seguenti principali adeguamenti:

1) modalità di accesso basata su autenticazione a due fattori (credenziali, one time password);
2) modalità di trasmissione dati attraverso l’utilizzo di sistemi di cooperazione applicativa (Web Service) per consentire la trasmissione diretta dei dati degli alloggiati dai “sistemi gestionali” delle strutture ricettive al sistema “alloggiati Web”;
3) rafforzati criteri di sicurezza;
4) possibilità di utilizzo del servizio tramite dispositivi mobili;
5) nuove funzionalità di supporto tecnico per le strutture ricettive.

Le strutture ricettive potranno in autonomia continuare ad utilizzare le attuali credenziali di accesso fino alla naturale scadenza del certificato digitale, ovvero passare alla nuova modalità di autenticazione al Servizio. Tutte le utenze già censite nel portale alloggiati che utilizzano il certificato digitale, entro la data di scadenza, dovranno migrare in autonomia al nuovo sistema di identificazione.
Si segnala, inoltre, che per gli utenti è disponibile sul portale alloggiati, Sezione Supporto, la nuova guida al servizio alloggiati web che illustrata la procedura da attuare per poter effettuare la migrazione in autonomia senza l’intervento della Questura competente avendo come unica condizione obbligatoria la conoscenza delle proprie credenziali di accesso e la corretta importazione del certificato su un proprio browser.