CONFAGRICOLTURA SUL BIOLOGICO: LEGGE IMPORTANTE PER IL PIEMONTE

La Camera si è espressa con chiarezza sul biologico. Il provvedimento – dichiara il presidente di Confagricoltura Piemonte Enrico Allasiava ora al Senato dove ci auguriamo che venga approvato celermente, valorizzando gli orientamenti scientifici richiamati anche dal Presidente Mattarella”.
L’approvazione della legge sul biologico da parte della Camera nella seduta di oggi – chiarisce Confagricoltura – è molto attesa dal settore e può offrire elementi di sviluppo molto importanti. Si tratta strumento legislativo utile ad armonizzare la produzione biologica al quadro normativo comunitario, individuando strategie finalizzate a migliorare la competitività delle nostre aziende, oltre ad andare incontro alle esigenze del consumatore.
La superficie biologica in Italia ha raggiunto 2.095.380 ettari complessivi e l’incidenza della SAU biologica è passata dall’ 8,7% nel 2010 a 16,6% nel 2020. Notevole l’incremento dell’export, che in un anno è aumentato dell’11%, raggiungendo quota 2,9 miliardi di euro, con una crescita negli ultimi dieci anni del 156%. L’Italia si posiziona al secondo posto per export dopo gli Stati Uniti.
Nella nostra regione – chiarisce il direttore di Confagricoltura Piemonte Ercole Zuccarola superficie a biologico è passata da 32.000 ettari nel 2010 a circa 50.000 ettari, coltivati da 2500 produttori. Il comparto vitivinicolo ha avuto una notevole espansione, passando da 778 ettari nel 2010 a 3932 ettari nel 2019”.