Articoli

La Camera di Commercio di Asti propone, in collaborazione con Unioncamere Piemonte, una giornata di studio e approfondimento sul tema dell’enoturismo rivolta alle imprese operanti nel settore e in generale a tutti coloro che a vario titolo sono interessati all’argomento.
Il seminario, già programmato per il 16 marzo scorso e poi sospeso a causa dell’emergenza epidemiologica da Covid–19, si svolgerà online in modalità webinar il giorno lunedì 19 ottobre 2020 – ore 10.30-13.00 e 14:00-16:30.
L’incontro formativo, tenuto da TTG Italia (azienda leader nel settore dell’informazione giornalistica e delle fiere b2b per il turismo), in collaborazione con IEG, si propone di offrire alle imprese enoturistiche del Piemonte un’occasione esclusiva di approfondimento e specializzazione, con l’obiettivo di fornire gli strumenti per progettare e comunicare il prodotto enoturistico secondo le attuali aspettative del viaggiatore.
Durante la giornata saranno analizzate le conseguenze della pandemia che hanno anticipato le previsioni della Vision TTG 2020. Seguiranno, oltre alla parte teorica, esempi, applicazioni reali e una sessione finale di domande e risposte.
In allegato si invia il programma di dettaglio. L’iniziativa è gratuita, previa iscrizione on-line sul portale Piemonte desk al link: http://piemontedesk.pie.camcom.it/scheda-webinar?id=28&p=1 oppure inviando comunicazione di adesione alla Camera di Commercio di Asti all’indirizzo:  studi@at.camcom.it . Coloro che si iscriveranno riceveranno prima dell’incontro il link per l’attivazione del collegamento.

Sono aperte le iscrizioni al progetto “Fai crescere il tuo business all’estero con Unicredit Easy Export su Alibaba.com” gestito da Ceipiemonte e sostenuto dal Sistema Camerale piemontese e valdostano e da Unicredit.

Il progetto è finalizzato a promuovere e accompagnare gratuitamente, per la durata di 1 anno, una selezione di 30 aziende piemontesi che risulteranno idonee a posizionarsi e avviare operazioni commerciali on-line utilizzando la piattaforma B2B Alibaba.com, attualmente il portale e-commerce più grande al mondo che connette produttori con distributori e acquirenti a livello nazionale e internazionale.

Le aziende selezionate potranno accedere alla piattaforma con il profilo Gold Supplier, il più alto livello di membership di Alibaba.com.

Il progetto è rivolto ad aziende aventi sede legale e/o unità operativa sul territorio del Piemonte e Valle d’Aosta appartenenti ai seguenti settori:

– Agroalimentare

– Sistema casa: arredo, design, complementi di arredo, casalinghi, tessile arredo

– Moda: abbigliamento, accessori

– Gioielleria: alta gamma e fashion jewellery

– Salute e benessere.

Le aziende interessate devono manifestare il proprio interesse ad aderire al progetto entro le ore 20:00 del 24 luglio 2020 con le modalità indicate sul sito di Ceipiemonte al link http://adesioni.centroestero.org/progetto-fai-crescere-il-tuo-business-allestero-con-unicredit-easy-export-su-alibabacom-Piemonte.

La selezione delle imprese da ammettere al progetto avverrà sulla base dei seguenti criteri:

– Fatturato export ≥ 20%;
– Struttura commerciale interna all’azienda per gestire le richieste provenienti dai potenziali buyer;
– Competenze linguistiche: conoscenza della lingua inglese e, preferibilmente, di almeno una seconda lingua straniera;
– Precedenti esperienze di attività su mercati esteri;
– Precedenti esperienze su piattaforme e-commerce e/o portali/vetrine promozionali.
– Saranno prese in esame le aziende che dimostreranno di possedere almeno 4 requisiti sui 5 indicati.

Le imprese selezionate beneficeranno dell’assistenza personalizzata per il posizionamento in piattaforma e del supporto consulenziale specialistico su tematiche legali, fiscali, doganali relativamente ai quesiti che possano sorgere per l’attività svolta nell’ambito del progetto.
La partecipazione al progetto è gratuita, grazie al co-finanziamento da parte del Sistema Camerale piemontese e valdostano, e di Unicredit che metterà a disposizione, a titolo gratuito, l’accesso alla piattaforma Alibaba.com.
Saranno a carico delle aziende eventuali costi di traduzione delle schede prodotto e altre forme di personalizzazione del materiale aziendale, nonché eventuali consulenze specialistiche supplementari richieste dalle stesse aziende aderenti, non comprese nel pacchetto previsto dal progetto.
Si precisa che l’assistenza specialistica per il posizionamento in piattaforma e il supporto consulenziale, del valore di € 726,00/azienda, fornito dagli specialisti di Ceipiemonte e rivolto alle 30 aziende piemontesi che saranno selezionate per il posizionamento in piattaforma Alibaba.com, sarà considerato aiuto di stato, in quanto rientrante nelle previsioni di cui alla sezione 3.1 “Misure temporanee in materia di aiuti di Stato”, della Comunicazione della Commissione Europea “Quadro temporaneo per le misure di aiuto di Stato a sostegno dell’economia nell’attuale emergenza del COVID-19” del 19.03.2020 (G.U. del 20.03.2020) e successive modificazioni, nel quadro del regime autorizzato SA 57021.
In base a tale regime di aiuto temporaneo, l’importo complessivo degli aiuti da chiunque erogati non supera, rispettivamente: € 800.000,00 per singola impresa, € 120.000,00 per ciascuna impresa operante nel settore della pesca e dell’acquacoltura, o € 100.000,00 per ciascuna impresa operante nel settore della produzione primaria di prodotti agricoli.
Nel caso in cui un’impresa sia attiva in diversi settori a cui si applicano importi massimi diversi, verrà garantito che per ciascuna di tali attività sia rispettato il massimale pertinente e che non sia superato l’importo massimo complessivo di € 800.000,00 per impresa. Se un’impresa è attiva nei settori della pesca e dell’acquacoltura e della produzione primaria, non dovrà essere superato l’importo massimo complessivo di € 120.000,00.
Eventuali ulteriori informazioni e chiarimenti possono essere chiesti a Ceipiemonte – Team Progetto Alibaba: Tel. 0116700.634/639/650/626 – E-mail: alibaba@centroestero.org.

Si informa che la Camera di Commercio di Asti ha approvato il Bando per la concessione di contributi alle imprese della provincia di Asti per contrastare le difficoltà finanziarie in considerazione degli effetti dell’emergenza sanitaria da Covid-19.
Il bando è rivolto alle MPMI aventi sede legale in provincia di Asti, in regola con il pagamento del diritto annuale e con il DURC e prevede la concessione di contributo a fondo perduto finalizzato all’abbattimento del tasso d’interesse (TAEG) sui finanziamenti concessi da banche con contratti stipulati a partire dal 23 febbraio 2020 e degli eventuali costi per la garanzia.
L’intensità dell’agevolazione è pari al 70% dell’interesse effettivo e degli eventuali costi di garanzia, fino ad un contributo massimo di euro 3.000,00 per ciascuna impresa. Le domande devono essere presentate per via telematica a partire dal 10 giugno. Sul sito camerale al seguente link: http://www.at.camcom.gov.it/Page/t08/view_html?idp=3641 dove sono disponibili il bando, la modulistica e le istruzioni per l’invio telematico della candidatura. Per ulteriori informazioni: e-mail studi@at.camcom.it.
Gli uffici di Confagricoltura Asti sono a disposizione per la predisposizione e l’invio della domanda.

La Camera di Commercio di Asti organizza, in collaborazione con Unioncamere Piemonte, una giornata di studio e approfondimento sul tema dell’enoturismo rivolta alle imprese operanti nel settore e in generale a tutti coloro che a vario titolo sono interessati all’argomento.
Il seminario avrà luogo lunedì 16 marzo 2020 – ore 9.30-17.30, presso la sede camerale – Piazza Medici 8 – Asti (sala conferenze).
L’incontro formativo, tenuto da TTG Italia (azienda leader nel settore dell’informazione giornalistica e delle fiere b2b per il turismo), in collaborazione con IEG, si propone di offrire alle imprese enoturistiche del Piemonte un’occasione esclusiva di approfondimento e specializzazione, con l’obiettivo di fornire gli strumenti per progettare e comunicare il prodotto enoturistico secondo le attuali aspettative del viaggiatore.
Durante la giornata, partendo dall’analisi dei dati raccolti annualmente nella Vision TTG, la relatrice Laura Rolle, docente di Semiotica della pubblicità presso il Corso di Laurea di Scienze della Comunicazione dell’Università di Torino ed esperta in tendenze di consumo, innovazione e semiotica applicata al branding, offrirà interessanti spunti di riflessione per progettare, comunicare e vendere il prodotto enoturistico secondo le aspettative del mercato attuale e futuro. Si soffermerà in particolare su temi quali: come rispondere alle domande dei turisti dei diversi mercati esteri, come tracciare i nuovi scenari di consumo, quali parole, immagini e messaggi utilizzare per rendere efficace la comunicazione. Infine presenterà alcune interessanti case histories e applicazioni.
In allegato si invia il programma di dettaglio. L’iniziativa è gratuita, previa iscrizione on-line sul portale Piemonte Desk al link http://piemontedesk.pie.camcom.it/ oppure inviando comunicazione di adesione alla Camera di Commercio di Asti all’indirizzo: studi@at.camcom.it

In allegato la locandina del corso di formazione

locandina_enoturismo

 

Turisti in visita presso un vigneto (foto: www.rivistadiagraria.org)

Sullo spumante stiamo combattendo una battaglia forte all’interno dell’Unione Europea. Puntiamo su tracciabilità ed etichettatura obbligatoria perché noi dobbiamo rivendicare la trasparenza e non fare questa battaglia da soli, ma insieme ai produttori e ai trasformatori“. Con questa dichiarazione di grande interesse per il mondo astigiano ha esordito nel suo intervento di chiusura il Ministro delle Politiche Agricole Teresa Bellanova, arrivata sabato pomeriggio ad Asti e protagonista dell’incontro che ha avuto luogo presso la Camera di Commercio di Asti dal titolo “L’agricoltura del futuro: tra nuove sfide ed opportunità”.
Ad ascoltare il Ministro si sono presentate tutte le istituzioni cittadine, i vertici delle organizzazioni agricole dal livello locale a quello nazionale e numerosi imprenditori agricoli.
L’apertura dell’incontro è stata affidata al presidente della Camera di Commercio Erminio Renato Goria e nel proseguo si sono succeduti gli interventi del sindaco di Asti Maurizio Rasero, della vice presidente della Provincia di Asti Francesca Ragusa, dell’assessore regionale all’Agricoltura Marco Protopapa e di Roberta Panzeri, segretario generale della Camera di Commercio di Asti, che ha presentato interessanti dati relativi all’economia agricola della provincia di Asti.
Successivamente la parola è passata alle organizzazioni di categoria. Luca Brondelli di Brondello, membro della giunta nazionale di Confagricoltura, ha sottolineato la necessità di riuscire a programmare maggiormente gli interventi per gestire le emergenze: “L’agricoltura italiana ha bisogno di un grande piano strategico, riequilibrando in primis i valori all’interno delle filiere, pari dignità tra i produttori, i trasformatori e la distribuzione”. Brondelli si è inoltre concentrato sull’innovazione tecnologica e sui cambiamenti climatici: “E’ necessario fornire alle nostre aziende gli strumenti tecnologici per lavorare al meglio e ridare stimolo e vigore alla ricerca, molto utile per trovare nuove tecniche genetiche volte a poter disporre di coltivazioni in grado di affrontare i cambiamenti climatici e rispondere così alla richiesta di sostenibilità che tutta l’Europa chiede al mondo agricolo”. “Dobbiamo sfruttare meglio le opportunità che la UE ci fornisce, come l’Ocm vino, e soprattutto avere un ruolo da protagonisti nella discussione della prossima riforma della PAC”, conclude Brondelli. “Su questo confidiamo nelle doti del Ministro, dotata sicuramente di caparbietà e tenacia, già dimostrate in passato per la difesa dei lavoratori agricoli”.
Conosco le difficoltà che gli agricoltori devono affrontare ogni giorno – ha replicato il Ministro chiudendo il convegno – ma so anche che ci sono tante potenzialità e questo territorio ha una marcia in più rispetto ad altri, grazie alle caratteristiche naturali del territorio nonché agli sforzi profusi”. “Su questo dobbiamo investire – ha concluso Bellanova – per raccontare ai ragazzi e alle ragazze ciò che è stato fatto e cosa si può fare facendo squadra e sistema“.

 

Alcune immagini dell’incontro di sabato pomeriggio con il Ministro Bellanova presso la Camera di Commercio di Asti